Il nuovissimo e ipertecnologico Campus dell’Università Bocconi è stato inaugurato il giorno 25 Novembre alla presenza del Presidente Sergio Mattarella.

In questo stesso quartiere della Bocconi sorgeranno, oltre a nuovi volumi dedicati all’università, anche quattro edifici per la School of Management, una torre-residenza per studenti, un centro sportivo di 2000 metri quadri, con palestra modulare per pallavolo e pallacanestro, un anello per il running e la prima piscina olimpica coperta della città. Servizi dotati anche di un nuovo parcheggio sotterraneo e di 1.500 metri quadri di parco pubblico e spazi verdi, tutte strutture accessibili anche dai cittadini milanesi.

L’obiettivo principale dei progettisti, le due archistar giapponesi, premio premio Pritzker 2010, Kazuyo Sejima e Ryue Nishizawa dello studio SANAA, era quello di realizzare un campus trasparente e aperto alla città, mediante una serie di scelte stilistiche quali i portici su cui poggiano tutti gli edifici. Da qualsiasi punto si osservi il campus, infatti, è chiara la sequenza di colonne, spazi trasparenti e alberi che rimandano all’apertura del campus verso la città.

L’area comprende la nuova Residenza Castiglioni da 300 posti (DORMS), la nuova sede della SDA Bocconi, composta da tre edifici (MEO: Master, Executive, Office) e un centro polifunzionale con parco con piscina olimpionica aperta alla città.

Le aule sono state concepite secondo un nuovo stile educativo e domotico che permetterà a studenti di tutto il mondo di seguire le lezioni anche da lontano.

Al centro di ogni aula c’è uno speciale supporto Euromet tutto Made in Italy: si tratta di una versione customizzata di Podio, studiato e progettato specificatamente per la Bocconi.

Dietro questa speciale versione di PODIO, vi è una ricerca nei materiali e nei dettagli come gli effetti a specchio che esaltano e riflettono l’ambiente circostante.

Inoltre, a supporto dei videoproiettori sul soffitto delle aule, troviamo il nostro ARAKNO (vedi foto).